Inter, la rivoluzione arretrata e le scelte sul futuro. Estate bollente in vista

Al di là delle scelte tecniche, è certo che la dirigenza nerazzurra dovrà dedicare molti dei suoi pensieri alla ricostruzione della fase difensiva
28.03.2023 09:30 di Gianluigi Longari Twitter:    vedi letture
Inter, la rivoluzione arretrata e le scelte sul futuro. Estate bollente in vista
© foto di www.imagephotoagency.it

Quale che sarà la guida tecnica dell'Inter del futuro, è certo che la dirigenza nerazzurra dovrà dedicare molti dei suoi pensieri alla ricostruzione della fase difensiva. I vice campioni d'Italia hanno preso troppi gol e soprattutto hanno testimoniato con i fatti una regressione di rendimento da parte dei singoli e del reparto al quale sarà opportuno porre immediato rimedio in vista del futuro. A questo proposito è inevitabile sottolineare come gran parte del pacchetto arretrato possa essere giunto al termine della sua esperienza all'ombra della Madonnina, con Skriniar a fare da apripista alla rivoluzione che potrebbe contraddistinguere l'estate. Un cambiamento di cui potrebbe non fare parte Stefan De Vrij, oggetto di una proposta di rinnovo che l'olandese sta prendendo in considerazione nonostante la sua iniziale volontà di sposare un progetto differente, con la Spagna come prima scelta. Le prospettive di una permanenza biennale si stanno ampliando.

A proposito di rinnovi non va sottovalutata la questione Bastoni: il suo legame con i colori e l'ambiente è fuori discussione, ma la scadenza 2024 e gli esempi recenti non lasciano del tutto tranquilli: servirà accelerare i dialoghi per evitare un altro scippo.
Per le opzioni in entrata, ogni valutazione e prospettive dovrà essere demandata alle decisioni da prendere in merito alla guida tecnica della squadra. Difesa a 3 con Inzaghi o chi per esso (i rumors su Conte continuano a prendere vigore), o uno stravolgimento di assetto con un nuovo allenatore potrebbero dirottare le prospettive di investimento della proprietà e della dirigenza interista.
Un capitolo tutto da scrivere, nel quale le novità sono realmente all'ordine del giorno.