hellas verona

SERIE B, PARTITO IL RUSH FINALE. GIOVEDI’ I VERDETTI

Novanta minuti al termine del campionato, 90 minuti di attesa e poi si saprà il destino della Serie B. La questione da chiarire – sopra le altre – è la disputa o meno dei playoff che ad oggi, dopo il ko del Frosinone con il Benevento e la vittoria del Cittadella nel derby con il Vicenza – si giocherebbero regolarmente. Otto infatti i punti di distacco tra la terza e la quarta con il perimetro playoff non intaccato visto che lo Spezia, ottavo, è proprio14 punti sotto i ciociari.  Passando alla promozione diretta, il Verona a Cesena ha il secondo matchpoint dopo quello fallito con il Carpi nell’ultimo turno: la squadra di Pecchia è ad un solo punto dall’aritmetico ritorno in Serie A che potrà essere celebrato giovedì sera. Chi torna a giocarsi la massima serie ai playoff è il Frosinone dopo essere stato dominatore della B nella parte centrale ed aver gettato al vento una promozione diretta che pareva scontata. Insieme ai ciociari dentro gli spareggi promozione ci sono Cittadella, Perrugia, Benevento Carpi e Spezia con il Novara ( a -1  dagli uomini di Di Carlo) che si giocheranno il tutto per tutto giovedì con il Carpi. Passando alla zona più bassa della classifica hanno già salutato la cadetteria Pisa e Latina. Il Vicenza al massimo può agganciare il quartultimo posto del Trapani ma con ma con gli scontri diretti in parità dovrebbe recuperare un clamoroso -9 come differenza reti. Appeso ad un filo il Trapani che si giocheranno la salvezza nello scontro diretto con il Brescia a cui basta un punto per restare in Serie B. Speranze per la Ternana che con 46 punti come l’Avellino crede anche alla salvezza diretta che potrebbe conquistare ad Ascoli con la squadra di Aglietti già salva dopo il successo del San Nicola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *