Alberto De Rossi

Scudetto Primavera, la Roma elimina ai rigori l’Inter di Vecchi e vola in finale

La Roma è la prima finalista delle Final Eight Primavera. La squadra di Alberto De Rossi ha superato ai calci di rigore l’Inter di Stefano Vecchi, dopo che i tempi regolamentari si erano chiusi sul punteggio di 2-2 (Baldini, doppietta di Tumminello e Manaj. Ai supplementari gol del 3-2 ancora di Manaj e pareggio di Ponce. Nella lotteria dei rigori si va ad oltranza ed è decisivo l’errore di Baldini. Davvero un’eliminazione che brucia per i nerazzurri e soprattutto per il tecnico Vecchi che pregustava un’altra finale con la Juventus, dopo quella ricca di polemica in Coppa Italia.

INTER (4-4-2): Radu; Gyamfi, Popa, Gravillon, Miangue (80′ Pinamonti); Zonta (60′ Bakayoko), De Micheli, Bonetto, Baldini; Manaj, Kouame (74′ Correia). A disp: Pissardo, Di Gregorio, Gomes, Carraro, Sobacchi, Appiah, Mattioli, Equizi, Tchaoulè. All.: Stefano Vecchi.

ROMA (4-3-1-2): Crisanto; De Santis (81′ Paolelli), Capradossi, Marchizza, Anocic; Machin, Vasco, D’Urso; Di Livio (85′ Ndoj); Ponce, Tumminiello (76′ Spinozzi). A disp: Romagnoli, Pop, Soleri, Pellegrini, Ciavattini, Grossi, Bordin, Franchi, Antonucci. All.: Alberto De Rossi.

Arbitro: Fabio Piscopo (Imperia)

Marcatori: 24′ Baldini (I), 39′, 50′ Tuminello (R), 90’+ 1 rig, 91′ Manaj (I), 109′ Ponce (R)

Ammoniti: Radu, Manaj (I), Ponce (R)

Espulsi: 120′ Tumminiello (R) dalla panchina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *