spalletti

ROMA, SI VALUTANO GIA’ I NOMI PER IL POST SPALLETTI

Se non vinco me ne vado, questa fu la promessa di Spalletti tanto vicina ad una previsione. Una frase di circostanza pronunciata qualche mese fa quando l’orizzonte di vittoria era gia’ a tinte bianconere ma che a 180 minuti dal termine del campionato rischierebbe quasi di essere ritrattata. Molto difficile comunque già solo sognare uno scudetto, piu’ facile crogiolarsi nei rimpianti per un Roma che come già capitato in passato, ha perso nel cammino punti importanti nonché fronteggiato una corazzata quasi inaffondabile qual e’ la Juve, battuta ll’Olimpico nell’ultimo turno, ma della quale  non ha tenuto il ritmo per tutta la stagione. Spalletti e la Roma sembrano destinati ormai a dividersi, alla luce di un nervosismo latente, rimpianti per la firma del suo secondo mandato capitolino e di un ambiente che fuori trigoria non gli ha mai perdonato l’impiego estremamente centellinato di Totti. Ea metà maggio Pallotta and co sono già in piena caccia al sostituto: al netto della scelta del nuovo ds ricaduta su Monchi, tutti gli indizi porterebbero a Unay Emery come principale indiziato. Un non troppo vecchio sodalizio tra i due porto’ il siviglia ai successi europei, potrebbe dunque essere riproposto, anche se bisognerà monitorare le evoluzioni del rapporto fra il tecnico francese e il PSG, dato che il sodalizio, stavolta  quello itra Emery e la dirigenza francese  ha portato solo a risultati altalenanti. I Parigini sarebbero interessati a Jardim, artefice della brillante stagione del Monaco, e cosi’ i giallorossi restano alla finestra. In Italia piace molto Di Francesco, ex romanista da calciatore, il quale a giorni, o magari settimane potrebbe fare luce sul proprio futuro,  svelando se sarà la tentazione giallorosse ad interrompere la  sua lunga storia con il Sassuolo. Il tecnico neroverde aveva detto di voler aspettare fine campionato per prendere decisioni, anche se a quanto pare un contatto con la Roma c’è già stato. Infine Salgono sorprendentemente l nelle ultime ore le quotazioni di Paulo Sousa, il portoghese che vista la deriva del rapporto con la Fiorentina, sta da tempo guardandosi intorno.  L’allenatore della Fiorentina è stato daltronde visto prendere appunti  all’Olimpico in occasione di Roma Juve e rappresenterebbe l’ago della bilancia tra il profilo internazionale e chi conosce bene il campionato italiano. Sicuramente a giochi conclusi in campionato la situazione sarà molto piu’ chiara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *