Zecchini, Rodda e De Giulio

Podio femminile tutto italiano ai Mondiali di Apnea Indoor di Lignano Sabbiadoro

Ai Mondiali CMAS di Apnea Indoor in corso a Lignano Sabbiadoro (Udine), organizzato dalla Fipsas (Federazione Italiana Pesca Sportiva Attività Subacquee e Nuoto Pinnato), oggi è stata la giornata della dinamica senza attrezzi. Fra i 45 atleti partecipanti, 30 uomini e 15 donne, sono stati l’ italiana Alessia Zecchini e il Francese Olivier Elu a primeggiare, rispettivamente, nella categoria femminile e maschile. La romana Alessia, sempre più poliedrica e dominatrice nelle varie specialità dell’apnea, ancora una volta stabilisce un record del mondo, portandolo dal suo precedente di 165,34 m alla incredibile misura di 171,22 m. Il podio femminile è stato totalmente appannaggio dei padroni di casa, con seconda classificata la torinese e sempre fortissima Cristina Rodda, con 137,25 m, che ha battuto il suo record personale di 136 m, mentre terza si è piazzata la bravissima Tiziana De Giulio, di Bari, che, dopo soli due anni dal primo avvicinamento al mondo dell’Apnea Indoor e alla sua prima esperienza mondiale, è riuscita a conquistare una fantastica medaglia con 136,51 m. Alle sue spalle la croata Lidija Lijic Vulic, quarta con 135,20 m, un’altra italiana, Tatiana Di Poi, quinta con 129,30 m, e una seconda croata, Ines Jovic, sesta con 108,19 m.

 

Nella classifica maschile è stato appunto il Francese Olivier Elu a posizionarsi primo con la eccellente misura di 189,65 m, che gli vale il nuovo record del mondo, seguito dal russo Aleksandr Kostyshen, argento con 185,30 m, e, subito dietro, a meno di un metro dal secondo, il croato Marko Moretti, bronzo con 184,20 m. Il primo degli italiani, Luciano Morelli, ha chiuso al quarto posto con 181,45 m, seguito da un altro italiano, Alessandro Zacheo, quinto con 174,60 m. Sesto ancora un italiano, l’inossidabile Michele Tomasi, con 169,50 m.

 

Da segnalare che il francese Arthur Guerin Boeri, detentore, con la distanza di 182,88 m, del precedente record del mondo, ha raggiunto addirittura i 220,00 metri (dato non ufficiale), ma la prestazione non gli è stata convalidata per una “Late Entry” in fase di partenza.

 

 

Il programma dei prossimi giorni

 

Giovedì 9 giugno : Mondiale di apnea Speed 100 m (ore 8.30-10.00), Mondiale di apnea statica (10.15-13.15), Mondiale di apnea Endurance 16×50 m (14.30-17.30)

Venerdì 10 giugno : Mondiale di apnea dinamica con pinne (08.00-13.30)

Sabato 11 giugno : Mondiale di apnea dinamica con monopinna (08.00-13.30) e cerimonia di premiazione e chiusura (17.00-19.30)

Domenica 12 giugno : partenza delle squadre partecipanti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *