pioli

NTER, AUSILIO PRONTO AD AFFONDARE I PRIMI COLPI IN CHIAVE MERCATO

La sosta per gli impegni delle Nazionali si sa, porta il mercato in primo piano anche perché siamo entrati nella fase cruciale della progettazione futura. Anche l’inter e dunque Stefano Pioli devono fare i conti con i tanti uomini in giro per il mondo tra sud America e impegni con l’Italia. Per il tecnico è un po’ come tornare indietro, quando fu nominato allenatore dei nerazzurri ad Appiano Gentile trovò quasi il deserto, erano diversi gli uomini sparsi in giro per il mondo. Ora come allora, è tempo di concentrarsi sui singoli, e non gli va poi fatta così male perché in quel di Milano c’è Mauro Icardi, lavorare con lui già di per sé è garanzia di qualità. Dicevamo però il mercato, le strategie che Ausilio insieme a Suning stanno portando avanti più o meno sottotraccia. De Vrij il nome più gettonato, la richiesta per il cartellino del laziale è di circa 30 milioni, l’Inter spera di ottenerlo per 18-20. Provare ad intavolare una trattativa con la Lazio non esclude quella sempre nella capitale ma sponda giallorossa che porterebbe a Manolas anche perché bisogna verificare le voci insistenti di offerte per Murillo. Squinzi alza la posta in gioco per Berardi, se arrivasse qualcuno con 40-50 milioni sarebbe difficile dirgli di no ha tuonato il patron del Sassuolo. Troppi al momento quelli richiesti ma l’attaccante dei neroverdi da sempre è un pallino di Ausilio e con la stabilità economica di Suning adesso le carte in tavola sono altre rispetto ai mesi scorsi. In uscita i nomi che hanno più richiesta sono anche quelli che Pioli non vorrebbe veder partire: su tutti Perisic che desidererebbe giocare la Champions, e poi Brozovic con il totteham e il Monaco che aspettano il loro momento per affondare il colpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *