681684390.0

NBA, PLAYOFF: SARA’ BOSTON A SFIDARE CLEVELAND AD EST

I Boston Celtics raggiungono la Finale di Conference ad Est dopo 5 anni, ovvero dall’edizione 2012 che segnò anche la fine del trio formato da Paul Pierce, Kevin Garnett e Ray Allen, con l’ultimo che salutando la compagnia diede anche il via alla ricostruzione.

È stata una serie molto affascinante quella tra Celtics e Wizards e ci è voluta gara-7 per stabilire chi andrà ad affrontare i Cleveland Cavaliers in Finale nella Eastern Conference, con i protagonisti attesi a decidere la contesa e qualcuno decisamente più inaspettato. John Wall e Bradley Beal trascinano Washington con 56 punti in due, anche se il primo non riesce ad incidere come vorrebbe a causa di percentuali al tiro di sicuro rivedibili.

Al Horford si dimostra sempre di più determinante ed il suo innesto ad inizio stagione è stato un vero colpo del front office dei Celtics, mentre Isaiah Thomas conclude esattamente come ha cominciato questa serie, da autentico protagonista. 29 punti e 12 assist per lui, dando ben pochi segnali di cedimento fisico e mentale nonostante la levatura degli avversari, una delle vere sorprese di questa post-season. Tanto equilibrio in campo, ma a cavallo tra terzo e quarto periodo, gli uomini di Brad Stevens riescono a creare le situazioni giuste per racimolare il vantaggio necessario per archiviare la serie. L’apporto dalla panchina si dimostra uno dei fattori determinanti, con quella di Boston che contribuisce per 48 punti, mentre quella di Washington solo per 5. Chi, però, ci mette lo zampino è Kelly Olynyk, che mette a segno 26 punti, di cui 14 nell’ultima frazione. La difesa dei Wizards lo sottovaluta e lui ne approfitta.

Termina 115-105 per Boston, che ora si giocherà il titolo della Eastern Conference contro LeBron James e compagni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *