sarri napoli

NAPOLI, L’OBIETTIVO SECONDO POSTO ORA E’ REALE

Il Napoli vola in campionato, sono 60 ora i punti in classifica, contro il Crotone un altro buon risultato ottenuto grazie alle reti di Insigne e Mertens. L’obiettivo secondo posto, coperto per qualche ora prima della vittoria della Roma sul Palermo, è reale. Juventus a +10, capitolini a sole due lunghezze di distanza, un passo falso dei giallorossi e il Napoli può sperare nell’effettivo sorpasso. Seconda posizione che permetterebbe ai campani, non solo di tentare la corsa allo scudetto, credendoci fino all’ultimo, ma soprattutto di avere l’immediata certezza di giocare in Champions la prossima stagione. Un passaggio diretto che risolleverebbe squadra e tifosi dopo l’uscita contro il Real Madrid, un esito non proprio inaspettato ma comunque amaro da accettare. Poche distrazioni per raggiungere quanto si è prefissato, senza perdersi in polemiche, anche se non pare essere cosa semplice al momento in casa partenopea. Il presidente De Laurentiis non si risparmia e dà battute velate sulle decisioni arbitrali. Napoli additato causa alcuni episodi dubbi in sfavore del Crotone, nulla a confronto di quanto dato alla Juventus, questo traspare dalle parole del presidente che si riferisce ad uno striscione esposto dal tifo partenopeo che ironizza su quanto accaduto in Juventus-Milan. Parole, situazioni che non devono, non possono, distrarre la formazione di Maurizio Sarri, perché il tecnico lo sa, meglio pensare al proprio lavoro, al secondo posto in classifica tanto vicino, che, raggiunto, potrebbe affievolire i fumantini spiriti e far pensare a qualcosa che veramente può essere reale, diventare un giorno grandi in Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *