montella

MILAN, L’ULTIMO SFORZO PER RAGGIUNGERE L’EUROPA

Tanti i cambiamenti importanti in casa Milan in questa stagione, novità che dovrebbero portare a miglioramenti e ad alzare il livello degli obiettivi. E pare che qualcosa effettivamente si sia davvero mosso. L’Europa per esempio è tornata ad essere un sogno realizzabile, la formazione di Vincenzo Montella, attualmente sesta, infatti, tra alti e bassi, è riuscita a raccogliere una buona quantità di punti tale da per sperare nell’Europa League, attenzione però alla Fiorentina sotto di un solo punto, importante per i rossoneri non sbagliare nelle ultime due giornate per evitare di essere sorpassati. Un calendario favorevole rispetto a quello della Viola, prima il Bologna poi il Cagliari, due squadre che non hanno particolari ambizioni in questo fine di stagione, Fiorentina che invece se la vedrà con il Napoli al San Paolo, poi con il Pescara, sfida sulla carta più semplice. Massima concentrazione e impegno per raggiungere un obiettivo importante e ottenere finalmente una soddisfazione, per dare il via alla vera rinascita rossonera. Finito il campionato arriverà il momento di pensare totalmente al mercato, a ristrutturare la squadra in modo da affrontare al meglio la prossima stagione. Prima necessario pensare a come trattenere i propri gioielli, in primis Donnarumma poi pensare a chi aggiungere alla rosa. Fassone e Mirabelli già a lavoro per ricostruire il nuovo Milan, cosa che risulterà più semplice grazie alla nuova dirigenza e alle nuove possibilità economiche. Interessante la decisione di rivoluzionare lo scouting rossonero, con l’arrivo di Antonio D’Ottavio, responsabile degli osservatori a partire dall’1 luglio, una scelta che dimostra la volontà di cambiare e migliorare, dare il via alla ricerca di veri e giovani talenti e di non basare il mercato su rapporti di amicizia con alcuni procuratori. Un lavoro più mirato, un lavoro che si distacca da quanto fatto nel passato recente rossonero, è da qui che si può iniziare a vedere la rivoluzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *