donnarumma

MILAN, CHE DONNARUMMA TRA I PALI! MA BISOGNA TRATTENERLO…

Che l’amore dei tifosi rossoneri per Gigio Donnarumma avesse raggiunto livelli elevatissimi non è di certo una novità. Il match contro la Juventus ha visto l’estremo difensore classe ’99 assoluto protagonista nell’arco dei 90 minuti, con una dozzina di interventi degni di nota. Proprio allo Stadium, quella che secondo diversi addetti ai lavori potrebbe essere il suo stadio negli anni a venire, prendendo il posto di Gianluigi Buffon. Stesso nome, stessa capacità nel difendere lo specchio della porta, ma osservando l’atteggiamento del portiere rossonero, pare che il matrimonio con il Milan non sia assolutamente destinato a finire.

Non basterà manifestare tanto amore nei suoi confronti e alzare inevitabilmente l’ingaggio, perché in casi come questi l’arma migliore è il rafforzamento della rosa. Una situazione che si potrà verificare  verosimilmente una volta raggiunto il closing, una telenovela che rischia di tingersi di ridicolo e di non vedere un epilogo nel futuro prossimo.

Ora arriva la parte più complessa della stagione per gli uomini di Vincenzo Montella, tra una posizione di classifica che può essere migliorata ma che potrebbe vedere i rossoneri per l’ennesima volta fuori dalla corsa alla qualificazione per l’Europa, a maggior ragione se si considera lo stato di forma di compagini come l’Inter e la Lazio, due formazioni che non ne vogliono sapere di rallentare il passo.

L’elenco degli indisponibili, tra infortuni e squalifiche, non aiuta le ambizioni dei rossoneri e a San Siro, contro un Genoa ferito dopo il derby della Lanterna, ci sono sul piatto 3 punti da conquistare a tutti i costi.

E si ripartirà sempre da lì. Da quella porta difesa da un neo-diciottenne che si comporta esattamente come un veterano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *