spalletti

LA ROMA SI RIPRENDE IL SECONDO POSTO DOPO IL TRIS AL SASSUOLO

Tre gol e riecco il secondo posto, la Roma fa il suo dovere contro il Sassuolo, Paredes, Salah e Dzeko (31 gol stagionale per il bosniaco) firmano il successo sugli emiliani e riconsegnano alla Roma il ruolo di vice Juventus. L’eliminazione in Europa League con il Lione, seppur ancora bruciante, è stata messa da parte con la consapevolezza che Spalletti non può più permettersi passi falsi, la semifinale di ritorno di Coppa Italia contro la Lazio e il duello con il Napoli per l’ingresso diretto in Champions, rappresentano le coordinate principali dell’orizzonte immediato dei giallorossi. Il futuro del tecnico è ancora incerto, e quello che conta, a detta dello stesso trainer di Certaldo, è solo vincere. Verbo che la Roma dovrà conoscere a memoria da qui al termine della stagione. Alla pausa di marzo la Roma difende con le unghie e con i denti il secondo posto dall’assalto del Napoli, mantenendo il -8 dalla Juve e guadagnando due punti sulla Lazio quarta. La pausa servirà a riflettere e ricaricarsi in vista di un periodo delicato e decisivo in cui la squadra di Luciano Spalletti dovrà rispondere presente agli appelli che il calendario propone, senza pause ne esitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *