DYBALA

LA JUVE VINCE ANCHE SENZA BRILLARE: ORA LA SOSTA PRIMA DEL NAPOLI

Più forte degli infortuni, degli errori e perché no, anche della fortuna. Nonostante una partita condotta senza infamia e senza lode – soprattutto per quanto riguarda il secondo tempo – la Juventus contro la Sampdoria si porta a casa tre punti pesantissimi in chiave scudetto (il sesto di fila, giusto per ricordarlo). I bianconeri vanno così a riposo (vista la sosta delle nazionali) mantenendo il +8 di vantaggio sulla Roma, distanza che a fine marzo vale davvero tantissimo. Lo sa bene Massimiliano Allegri uscito da Marassi letteralmente infuriato con la sua squadra che nel finale hanno rischiato il pareggio dei blucerchiati con Regini. Esattamente come un anno fa con il Carpi, si è visto il tecnico bianconero parecchio arrabbiato a causa dei tanti, troppi errori commessi dai suoi. A partire da Pjaca, che per Allegri deve ancora crescere e raggiungere un certo equilibrio. Il croato era entrato a gara in corso al posto di Dybala, uscito a causa di un risentimento muscolare ma regolarmente partito alla volta della sua Nazionale. A rassicurare tutti è la stessa Joya che si sottoporrà comunque ad alcuni esami in Argentina.  Ora la pausa, poi al rientro le due supersfide del San Paolo con il Napoli prima in campionato poi in Coppa Italia. Senza dimenticarsi poi dell’andata dei quarti di Champions con il Barcellona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *