juve

JUVENTUS, PRONTA PER DIECI GIORNI DI FUOCO

Sono diverse le sfide importanti che la Juventus dovrà affrontare nelle prossime settimane. Doppio appuntamento al San Paolo, contro un Napoli sempre più intenzionato ad infastidire la Roma, obiettivo: acciuffare il secondo posto. Contro i partenopei prima in campionato domenica 2 aprile poi, solo 3 giorni dopo a giocarsi la semifinale di Coppa Italia. Impegni decisivi, da non sottovalutare, soprattutto quello dopo la gara con il Chievo, l’atteso match con il Barcellona allo Juventus Stadium martedì 11 aprile, il più importante degli appuntamenti bianconeri. Insomma 10 giorni di fuoco in cui alla formazione bianconera sarà richiesta la massima attenzione, non sono concessi errori. Massimiliano Allegri potrà presto far affidamento su Higuain e Dani Alves che rientreranno in anticipo dai ritiri con le proprie nazionali causa le squalifiche rimediate. Da attendere il ritorno di Dybala, fermo per un infortunio riscontrato durante la gara contro la Sampdoria in campionato, di Khedira, non sceso in campo con la sua Germania contro l’Inghilterra per un problema alla caviglia, e di Bonucci fermo per influenza. Una volta rientrati tutti i giocatori, il tecnico toscano potrà lavorare al meglio e decidere come affrontare gli ostici avversari. Da calibrare le forze nelle sfide contro il Napoli, per arrivare in forma alla gara contro i catalani. Juventus-Barcellona incontri non solo in Champions League, ma a quanto pare, anche contatti per quanto riguarda alcuni giocatori. Uno in particolare. Nelle mire dei blaugrana Paulo Dybala, un’operazione da 100 milioni di euro quella che porterebbe il gioiellino bianconero tra le fila del Barcellona. I primi contatti ci sono stati, e Marotta pare non voler scendere al di sotto dei 120 milioni. La Juventus continua per la sua strada, e procede con le pratiche per il rinnovo fino al 2021. Rinnovo però che slitta da novembre 2016, a non far star tranquilli i tifosi anche quanto avrebbe detto Dybala in passato, cioè che non dispiacerebbe andare a giocare nella Liga. Telenovela simile a quella con protagonista Pogba? Non si sa ancora. Certo è che al momento, i bianconeri devono pensare solo al campo, ogni giocatore deve dare il massimo perché gli obiettivi sono tanti e in casa Juventus, come sempre, ci sono grandi aspettative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *