Stefano Vecchi

ESCLUSIVA SI – Primavera Inter, Vecchi: “Dispiace non andare in finale, a prescindere dalla Juve. Contro i bianconeri portato a casa comunque trofeo importante”

Il tecnico della Primavera dell’Inter, Stefano Vecchi, ha commentato l’eliminazione dalla Final Eight Scudetto ai microfoni di Sportitalia: “Cosa è mancato per vincere? Alcune situazioni. Potevamo andare sul 2-0, poi a freddo abbiamo subito quello dell’1-2; abbiamo cercato di recuperare la partita, siamo stati spregiudicati trovando il pari. Nei supplementari abbiamo rischiato pochissimo prendendo gol su palla inattiva. Usciamo ai rigori, non siamo riusciti a neutralizzarne uno dei loro. Ma siamo orgogliosi del nostro percorso. Se l’anno prossimo sarà ancora alla guida della Primavera nerazzurro? Quello che scrivono non risponde a realtà. Non ho visto nessuna squadra, sono ancora sotto contratto e penso di rimanere qui all’Inter. Le voci che girano sono errate. Sfida mancata con la Juventus? Dispiace non andare in finale a prescindere dall’avversario. Le cose sono finite lì, siamo riusciti a portare a casa un trofeo importante. Ovvio che il campionato è più prestigioso ma abbiamo vinto qualcosa anche noi, riuscendo sempre a essere competitivi. Grazie ai ragazzi per essersi messi a disposizione, poi la Roma è stata più brava di noi. Espulsione Tumminello? Non ho visto… Se ha dato una testata all’arbitro è grave, ma non mi sono accorto di nulla. L’arbitro credo stesse mandando fuori Lorenzo Di Livio e io stavo parlando coi miei collaboratori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *